Recensione: ROGUE - I RIBELLI DI TALON di Julie Kagawa

Salve a tutti readers,
come proseguono le vacanze? Da me l'estate non è ancora arrivata, perché una pioggia improvvisa ci ha investiti nel bel mezzo di una giornata di sole... Chiuso nella mia stanza, concentrato sul ticchettio delle goccioline, ho subito pensato a voi ed è per questo che ora sono davanti al PC per scrivere questa recensione a cui tengo davvero tanto, perché stiamo parlando di uno dei romanzi di quest'anno da me più attesi: sto parlando di Rogue - I Ribelli di Talon di Julie Kagawa, edito dalla HarperCollins Italia, che ringrazio per la copia omaggio del romanzo.


Titolo: Rogue - I Ribelli di Talon
Editore: HarperCollins Italia
Collana: hc
Data di uscita: 9 giugno 2016
Pagine: 341
Cartaceo: €16.00
Trama: Ember Hill è fuggita dall'organizzazione di Talon per unirsi a Cobalt, drago disertore,  e alla sua banda di ribelli. Non riesce però a dimenticare il sacrificio che Garret Xavier Sebastian - cavaliere dell'Ordine di San Giorgio - ha fatto per lei, salvandole la vita pur sapendo che con quel gesto avrebbe firmato la propria condanna a morte. Ember è determinata ad aiutarlo a tutti i costi, ma per riuscirci dovrà convincere Cobalt ad entrare con lei di nascosto nel quartier generale dell'Ordine. Con i sicari di Talon sulle loro tracce e il fratello di Ember che li aiuta nella loro caccia, i ribelli trovano un alleato inaspettato in Garret. Subito la battaglia tra Talon e l'Ordine assume una prospettiva tutta diversa. Si prepara dunque la resa dei conti mentre entrambi i fronti nascono segreti scioccanti e mortali. Presto Ember dovrà decidere: battere in ritirata per combattere un altro giorno, o iniziare una guerra all'ultimo sangue?


L'Autrice: Julie Kagawa è un'autrice di fama internazionale e il suo primo libro The Iron King ha vinto il premio RITA Award nella categoria Young Adult. Nata a Sacramento, in California, e cresciuta alle Hawaii, attualmente vive a Louisville, Kentucky, con il marito e un sacco di animali domestici. Ha iniziato a scrivere durante gli anni della scuola e tuttora vi dedica la maggior parte del suo tempo. Adora lettere, praticare le arti marziali e realizzare miniature dei suoi personaggi con l’argilla.  Rogue è il secondo romanzo della Talon Saga.

Quando si inizia una saga, si inizia un vero e proprio viaggio. Non sempre si rimane sorpresi dal primo libro di una serie, ma quando scatta la scintilla che fa innamorare il lettore del primo romanzo di una serie, sfogliare l'ultima pagina e mettere da parte il romanzo in attesa del sequel non è mai semplice. Per quanto mi riguarda, c'è stato un vero e proprio colpo di fulmine fra me e il primo romanzo della Kagawa che ho letto, ovvero Talon. E vi assicuro che, dopo il finale del primo romanzo, attendere Rogue non è stato semplice. Tuttavia, questo distacco, è stato compensato dalla bellezza del secondo capitolo della Talon Saga, destinata a diventare una delle mie serie preferite. La Kagawa ha uno stile che mi ipnotizza, e se inizio un suo romanzo, il mio obiettivo è quello di terminarlo il prima possibile per arrivare alla rivelazione finale, anche se i finali che l'autrice scrive per i romanzi della saga di Talon lasciano il  lettore senza parole, il quale non può fare altro che attendere l'uscita del capitolo successivo della serie. Per fortuna, la meravigliosa HarperCollins Italia, pubblicherà Soldier - I Segreti di Talon a Novembre, a soli cinque mesi di distanza rispetto a Rogue! La mia sarà una recensione spoiler-free, ma solo per chi ha letto Talon. Se non lo avete letto, passate alla seconda parte della recensione per leggere le mie considerazioni riguardo il romanzo.
Ember è una disertrice a tutti gli effetti: è scappata con il disertore Cobalt, o meglio Riley, ed ora è sulle tracce di Garret, il soldato dell'Ordine di San Giorgio, che ha rivolto le armi contro i suoi compagni per salvare i suoi nemici ancestrali: i draghi. Ember, tuttavia, non ha affatto dimenticato il suo gesto ed è disposta a tutto per salvarlo, anche ad intrufolarsi nella base di San Giorgio, dove Garret è tenuto prigioniero, e dove verrà giustiziato per aver puntato le armi contro i suoi simili. La nostra protagonista quindi si intrufolerà, insieme a Cobalt e con l'aiuto del suo compagno Wes, nella base dell'Ordine; ma riuscirà ad uscirne viva? Non voglio svelarvi nulla, sta a voi leggere il romanzo e scoprirlo. Se pensate che tutto il romanzo si basi su questa irruzione in una delle basi più blindate di San Giorgio, beh, sbagliate: perché questa è solo la prima parte del romanzo, il quale è diviso in tre parti. 

"Più adrenalinico di Maze Runner, più avvincente di Hunger Games."
Ragazza Moderna

Leggere Rogue - I Ribelli di Talon è stata per me un'esperienza meravigliosa, perché mi ero talemnte
La cover originale del terzo romanzo della serie
legato ai personaggi di Talon, che ritrovarli in questo volume mi ha riempito di gioia, soprattutto se penso al fatto che questo secondo volume non mi ha per niente deluso, anzi, ha superato le mie aspettative, in quanto la Kagawa è stata in grado di riunire in un unico romanzo gli elementi che amo ritrovare nei libri e che rendono questi ultimi per me unici: tanta azione, uno stile sensazionale e magnetico, l'elemento fantasy, i draghi in questo caso, che diventa in tutto e per tutto fondamentale in una storia e personaggi unici. Non potevo chiedere di meglio, e dopo aver letto questo romanzo posso dire con certezza una cosa: la Kagawa è diventata per me una garanzia. Ogni suo personaggio, ogni pagina dei suoi romanzi, non mi hanno mai deluso fino ad ora e sono certo che questo non succederà! Come al solito, analizziamo i vari elementi del romanzo, dallo stile alle ambientazioni, fino ad arrivare ai personaggi. Inutile girarci attorno, lo stile della Kagawa è favoloso: pieno di azione, scorrevole e diretto! Trovo sia uno stile perfetto per una saga urban fantasy, in grado di trasferire ancora di più la mente del lettore nella storia; si tratta di uno stile che tiene il lettore incollato alle pagine, letteralmente: anche quando le palpebre non ce la facevano più a stare aperte, io mi obbligavo a leggere perché avevo il vitale bisogno di arrivare alla fine e capire. Tanti sono i colpi di scena, alternati a tanti momenti di suspanse e di azione, che è l'elemento che a parer mio predomina in questo romanzo. Tuttavia se dovessi descrivere questo romanzo con una sola parola, lo definirei intelligente. Perché Rogue è un romanzo che mi ha colpito per la sua intelligenza, in quanto è una storia che nonostante le numerose sorprese che riserva al lettore, non ha mai punti di rottura, mai punti in cui il lettore sia tentato a dire "Qui si poteva fare di meglio" o anche "Questa parte non l'ho compresa fino in fondo". Altro elemento caratteristico dello stile della Kagawa in questa saga è il cambio repentino di punti di vista, che ci permettono di avere una visione chiara e completa di tutta la storia, senza confondere minimamente il lettore, ma portandolo ancora di più ad immedesimarsi nei personaggi e vivere in prima persona le varie vicende che si susseguono. Le descrizioni delle ambientazioni sono così come le amo io: istantanee e brevi. Non annoiano mai il lettore, nonostante i particolari minuziosi con cui le ambientazioni sono descritte: grazie allo stile immaginifico della Kagawa, il lettore riesce ad evocare nella sua mente molto più facilmente i vari ambienti che in altri romanzi, in modo da avere una visione a 360° del romanzo, inquadrando oltre ai vari avvenimenti e ai personaggi, anche i luoghi. Per concludere, voglio scrivere anche qualche riga per i personaggi: inutile dire che io sono per il #TeamGarret. Adoro Ember e Garret insieme, ma dopo il finale di Rogue non so cosa aspettarmi dalla loro relazione... Credo che il mio personaggio preferito sia proprio Garret, perché per alcuni aspetti mi assomiglia molto. Tuttavia adoro anche Ember, che non si fa scoraggiare da niente e da nessuno, Cobalt e Wes per la loro ingegnosità. Dante lo odierete in questo romanzo, e non oso immaginare nel sequel cosa succederà. Lettori, se non avete letto questa saga dovete farlo, assolutamente!


Un sequel meraviglioso, ricco di azione e colpi di scena: questa saga è destinata a diventare una delle mie preferite. Julie Kagawa è diventata una garanzia!

4 commenti:

  1. Comincerò sicuramente a leggere la saga ;)

    RispondiElimina
  2. Non ho ancora iniziato questa serie ma grazie per la recensione mi hai davvero aiutata a metterla a fuoco!

    RispondiElimina
  3. magnifica recensione *_* deve essere assolutamente mio. ho amato la kagawa dalle prime pagine e sono sicuro che non mi deluderà.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

COMMENTA:

Grazie lettore per essere passato! Per lasciare una traccia di te, commenta e sarò lieto di risponderti!