LIBRI STRANIERI CHE VORREI VENISSERO TRADOTTI IN ITALIA!

Salve a tutti miei cari letterati,
finalmente torno a scrivere sul blog! Sono stato davvero malissimo, e a differenza delle altre volte in cui ho avuto la febbre e aggiornavo il blog, nei giorni passati non è stato così perché ero letteralmente KO. La febbre alta per fortuna mi ha abbandonato, ma purtroppo ho ancora tosse e raffreddore e una scorta infinita di fazzoletti sempre con me. So di non avere postato le solite rubriche, ma spero comprendiate: non riuscivo a mettermi davanti al computer perché a momenti mi esplodeva la testa! Per fortuna sono tornato e seppur con qualche acciacco oggi vi beccate un nuovo post, diverso dal solito: si tratta di alcuni dei libri stranieri che voglio vedere assolutamente tradotti in Italia... Pronti? Via!


Sedici anni fa il regno di Winter fu conquistato e i suoi cittadini resi schiavi, lasciandoli senza magia e un sovrano. Ora l'unica speranza dei Winterians sono gli otto sopravvissuti che erano riusciti a fuggire, e che hanno atteso il momento giusto per poter recuperare la magia di Winter e ricostruire finalmente il Regno.
Resa orfana quando era solo una neonata durante la caduta di Winter, Meira ha vissuto tutta la sua vita come rifugiata, cresciuta dal generale dei Winterians, Sir. Addestrata per diventare una guerriera -  e innamorata disperatamente del suo migliore amico ed erede al trono, Mather - farebbe qualsiasi cosa per poter aiutare Winter a recuperare il suo potere.
Così, quando alcune spie scoprono la posizione dell'antico ciondolo che potrebbe ristabilire la loro magia, Meira decide di andare lei stessa in missione. Finalmente, scala torri e combatte soldati nemici come aveva sempre sognato. Ma la missione non va secondo i piani, e Meira presto si ritrova a dover fare i conti con un mondo dominato da magia oscura e politiche pericolose - e alla fine realizzerà che il suo destino non è, e mai è stato, veramente il suo. 

La cover è meravigliosa. I blogger italiani e stranieri lo amano. Dicono che il world-building in questo romanzo sia meraviglioso. Come non volerlo? Vi prego case editrici, fatevi avanti: questo romanzo dovete tradurlo!


La diciassettenne Twylla vive al Castello. Ma nonostante sia promessa la principe, Twylla non è esattamente un membro della corte.
Lei è l'esecutore.
Come Dea incarnata, Twylla istantaneamente uccide chiunque lei tocchi. Ogni mese viene presa dalla prigione e costretta ad appoggiare le sue mani su quelle degli uomini accusati di alto tradimento. Nessuno potrà mai amare una ragazza che ha l'omicidio nelle sue vene. Anche il principe, il cui sangue reale in teoria lo renderebbe immune al contatto fatale di Twylla, evita la sua compagnia.
Poi un giorno arriva una nuova guardia, un ragazzo il cui sorriso spontaneo contraddice la sua mortale abilità nel maneggiare la spada.
Tuttavia, un segreto sovversivo sembra essere il minore dei problemi di Twylla. La regina ha un piano per distruggere i suoi nemici, un piano che richiede un impensabile sacrificio. Twylla farà tutto ciò che è in suo potere per proteggere il suo Regno? O abbandonerà il suo compito in favore di un amore segnato dal destino?

Anche qui una cover meravigliosa, una delle mie preferite di sempre! Le recensioni sono positive anche in questo caso e la cosa che più mi incuriosisce è la protagonista: voglio proprio conoscere la sua mentalità! E poi, la trama è molto misteriosa e io voglio davvero sapere cosa succede!


E' una notte come tutte le altre a bordo della Icarus. Poi, la catastrofe colpisce: l'enorme lussuriosa nave è spinta fuori dall'iperspazio e precipita sul pianeta più vicino. Lilac LaRoux e Tarver Merendsen sopravvivono. E sembrano essere soli.
 Lilac è la figlia dell'uomo più ricco dell'universo. Tarver viene dal nulla, un giovane eroe di guerra che ha imparato da tempo che le ragazze come Lilac provocano più problemi di quanto valgano. Ma con solo l'un l'altra con cui relazionarsi, Lilac e Tarver devono lavorare insieme, facendo un viaggio tortuoso attraverso il misterioso, deserto terreno per chiamare aiuto...

Allora, con These Broken Stars, la situazione è un po' complessa perché alcuni lo amano e alcuni lo odiano... Proprio da questo nasce la mia curiosità e anche dallo svilupparsi del rapporto fra i due protagonisti: cosa succederà fra loro? 


Vika Andreyev può controllare la neve e trasformarla in oro. Nikolai Karimov può vedere attraverso i muri e creare ponti nell'aria. Loro sono incantatori—gli unici in Russia—e con l'Impero Ottomano e la minaccia del Kazakistan, lo Zar ha bisogno di un potente incantatore al suo fianco. 

Così inizia il Crown’s Game, un antico duello di doti magiche—il più grande test che un incantatore potrà mai sostenere. Il vincitore diventerà l'Incantatore Imperiale e il più rispettato dei consiglieri dello Zar. Gli sconfitti sono condannati a morte.

Cresciuta nella piccola Isola di Ovchinin, Vika è impaziente di cogliere l'occasione di mostrare i propri talenti nella grande capitale di San Pietroburgo. Ma sarà capace di uccidere un altro incantatore? In particolare uno la cui magia la ammalia più di ogni altra cosa al mondo? 

Per Nikolai, un orfano, i Crown’s Game sono l'occasione di una vita. Ma la sua avversaria è una forza della natura, bellissima, scaltra, intelligente e lui non riesce a smettere di pensare a lei.  Quando Pasha, il miglior amico di Nikolai ed erede al trono, inizia a innamorarsi della misteriosa incantatrice, Nikolai si troverà a dover distruggere la donna che entrambi amano... o essere ucciso a sua volta, da lei.

Mentre un antico segreto emerge, minacciando il futuro dell'impero diviene pericolosamente chiaro: i Crown’s Game lasceranno il segno.

Il romanzo di Evelyn Skye è uno di quei romanzi che ha incantato gli editori mondiali! Ultimamente di questi romanzi se ne vedono molti, come Il Dominio del Fuoco e Rebel. Il Deserto in Fiamme e che piacciono al pubblico YA... Di conseguenza, come non essere attratti da un romanzo così magico che pare sia meraviglioso? La cover purtroppo non mi piace proprio...


Ciò che non è scritto non sarà ricordato. Persino i tuoi crimini. 
Nadia vive nella città di Canaan, dove la vita è sicura e ben strutturata, racchiusa tra mura bianche che tengono fuori ogni ricordo del passato. Ogni dodici anni la città cade nel sanguinoso caos del Forgetting, un giorno in cui non esiste rimorso e tutti i ricordi che non sono stati trascritti vengono cancellati (familiari, amici, amori, gioie, dolori).
A Canaan, il tuo diario rappresenta la tua vera identità e Nadia sa esattamente chi ha scritto una bugia. Perché Nadia è l'unica persona a Canaan che non ha mai dimenticato. 
Ma quando Nadia inizia a usare i suoi ricordi per risolvere i misteri di Canaan, scopre una verità su se stessa e su Gray, il bellissimo soffiatore di vetro, che cambierà il suo mondo per sempre. Mentre l'anarchia del Forgetting si avvicina, Nadia e Gray devono fermare un nemico invisibile che minaccia sia la città che la loro esistenza, prima che le persone dimentichino la verità. E prima che Gray dimentichi lei. 


No, ma avete letto la trama?! Vi prego, traducete questo romanzo A-D-E-S-S-O! Una bugia, verità nascoste, un nemico intangibile: cosa volete di più? E poi, avete visto la cover? La adoro con tutto me stesso!


Bene lettori, spero che il post vi sia piaciuto! Scrivetemi nei commenti quale di questi libri vi incuriosisce e perché! P.S. Spero di essere perdonato per l'assenza...

IN MY MAILBOX #2




Salve a tutti lettori,
come è andato questo giovedì? Il mio al solito, anche se sono molto felice di trovare un po' di tempo per scrivere per voi! Domani sul blog andrà online la mia tappa del BlogTour del romanzo I Mercanti dell'Apocalisse di L.K. Brass:  QUI la prima tappa. Oggi però non volevo lasciare il blog privo di un nuovo post, per questo vi beccate un nuovo appuntamento con la rubrica In My Mailbox ideato dal blog The Story Siren. Piccola precisazione: nelle schede dei libri che vi mostrerò vi scrivo il costo del cartaceo perchè leggo solo cartacei... Spero che i nuovi romanzi entrati in libreria vi piacciano!



Titolo: Rudow il vampiro pirata. Il Fiore della Discordia
Autore: S.Z. Strand
Editore: Salani
Cartaceo: €13.90
Pagine: 256, illustrato
Trama: Affilate i canini e preparatevi a salpare! 
È il primo vampiro che abbia mai solcato i sette mari. Ha dodici anni umani. Ama l’avventura e ha gusti davvero particolari... Questa è la storia di come diventò un pirata. 

Cosa hanno a che spartire il mondo notturno dei vampiri e l’avventurosa vita di mare, tra pirati, cannoni e arrembaggi? Se lo chiede anche Rudow, vampiro eternamente dodicenne, che finisce imbarcato in mare a causa di un’improbabile catena di eventi. Ancora inesperto, e a dire il vero un po’ pasticcione, si trova improvvisamente solo, lontano dall’antico castello di famiglia e dalle cure del padre Rathaus, colui che l’ha riportato in vita e che gli ha insegnato le inviolabili Leggi dell’oVo, l’ordine dei Vampiri occidentali. Rudow è costretto così per la prima volta ad arrangiarsi da solo e a fare i conti con un’impresa difficile, a tratti impossibile: sopravvivere in mare. Eppure, con l’aiuto di nuovi amici, di un sorprendente spirito di adattamento e di un coraggio che non avrebbe mai pensato di avere, niente è impossibile... L’eroica avventura di un grande piccolo protagonista, capace di sfidare ogni legge e di scoprire così il vero valore della libertà, diventando il primo vampiro pirata mai visto sulla faccia della Terra.



#2 BLOGTOUR I MERCANTI DELL'APOCALISSE: LA CARTA DI IDENTITA' DEL PROTAGONISTA


Salve a tutti lettori,
benvenuti nella mia tappa dedicata a questo fantastico BlogTour di uno romanzo che vi rapirà con la sua trama: I Mercanti dell'Apocalisse di L.K.Brass. Oggi mio compito sarà quello di mostrarvi la carta di identità del protagonista, scritta dall'autore stesso. Vi avverto: con la sua genialità vi farà innamorare del romanzo.


Titolo: I Mercanti dell'Apocalisse
Autore: L.K. Brass
Editore: Giunti                                      
Collana: Giunti originals
Data di uscita: 16 marzo 2016
Pagine: 400
Trama: I Mercanti dell'Apocalisse, il primo romanzo thriller dello scrittore italiano L.K. Brass, è ambientato nel mondo spietato dell'alta finanza dove nessuna legge vale per contrastare le azioni di operatori finanziari pronti a tutto per raggiungere i loro scopi. Daniel, geniale matematico, ha raggiunto il successo e tutto ciò che un uomo può desiderare, ma una breve telefonata cambierà la sua vita per sempre. Una terribile sciagura  aerea e un attentato da cui si salva quasi per miracolo gli fanno capire di essere rimasto invischiato in qualcosa di oscuro e mortale. L’unico modo per proteggere se stesso e la figlia Isabel, la sola della sua famiglia a essere sopravvissuta, sarà scomparire. Anni dopo, vivendo sotto falso nome alla ricerca di chi gli ha distrutto la vita, si imbatterà in una nuova scia di morte e in un complotto che sta dissanguando la BCE e le economie europee, rischiando di sfociare nel caos economico globale.
Un complotto che sta dissanguando la BCE, un uomo dimenticato da anni che lotta per ottenere risposte. Spionaggio, speculazioni finanziarie e colpi di scena in un mystery ad altissima tensione.

L.K Brass: E' nato a Lugano e si occupa di consulenza per i sistemi informativi finanziari. Ha vissuto a Parigi, Vaduz, Chicago, Ginevra e Zurigo. Questo è il suo primo romanzo, che apre una serie con gli stessi protagonisti. 


Qui di seguito trovate come vi dicevo la carta di identità scritta dall'autore stesso: spero vi piaccia!

Carta di identità del protagonista
Nome:  Daniel, Mark, Riccardo, Roger, Luigi …
Cognome: Martin, Brennmeier, Aloisi, Raster …
Statura: 182 cm
Data di decesso: 7 gennaio 2009
Alias:  Giordano Borghi Ferri, Mark Raster, Roger Brennmeier, Jordan Halley, Luigi, Bianchi, Malcolm Robertson, Heinrich Görlitz
Occhi: azzurri, marroni, verdi, grigi
Capelli: Castani, neri, grigi, biondi, fulvi, bianchi
" Qualcosa non quadra? 
La richiesta di scrivere una carta d’identità proprio per Daniel Martin mi ha fatto sorridere. Una sua caratteristica sono proprio le identità molteplici dietro cui si nasconde. Ne possiede decine, costruite in modo perfetto, di cui cura i dettagli con precisione maniacale. L’unica identità che ha perso è proprio la sua: è morto. “Vivevo la migliore delle vite, ma bastò una telefonata per capire che la fine stava per cominciare.” Daniel è una persona mite. Generoso e altruista, ha sempre posto se stesso in secondo piano. Geniale matematico, imprenditore di successo, padre e marito esemplare, si ritrova di colpo all’inferno. Una terribile sciagura aerea in cui scompare quasi tutta la sua famiglia e un attentato da cui si salva quasi per miracolo gli fanno capire di essere rimasto invischiato in qualcosa di oscuro e mortale. Il suo primo pensiero è evitare che altri vicino a lui possano essere colpiti per errore. Per proteggere la figlia Isabel e poter cercare chi l’ha colpito in modo tanto crudele deciderà di scomparire. “Avevo un disegno chiaro per il mio futuro e i mezzi finanziari per preparare la mia nuova vita. Chi aveva tirato i fili del destino e giocato con me e con la mia famiglia non doveva neppure immaginarlo, ma io l’avrei cercato.” Il dolore per aver perso quanto contava di più, la solitudine e i sensi di colpa per l’abbandono della figlia però lo segnano. Anni dopo, perso sotto una ragnatela di false identità, si imbatterà in una nuova scia di morte e in un complotto che sta dissanguando la BCE e le economie europee. Questo lo scuoterà e lo riporterà al suo scopo originale: la ricerca di chi gli ha distrutto la vita. I suoi trascorsi all’Interpol e nei servizi segreti francesi non lo aiutano: aveva sempre lavorato nelle retrovie utilizzando la sua intelligenza e le sue capacità. Ora si trova solo, sul campo, ad affrontare un'organizzazione sconosciuta e pericolosa. L'intelligenza, l'abnegazione e il coraggio sono le sue uniche armi. Poco per volta vincerà la i suoi timori e scoprirà una capacità di cui non era completamente conscio. Una capacità infima, quasi impercettibile, ma che utilizzata nel modo appropriato gli permetterà non solo di sopravvivere, ma di concepire una contromossa straordinaria. Non è lui l’unico protagonista del romanzo. Un secondo personaggio ha stupito non solo Daniel, ma anche l'autore stesso, che non ne aveva previsto l'entrata in scena e il ruolo trascinante che avrebbe avuto. Voglio lasciare la sorpresa al lettore, anche perché Daniel Martin dovrà lottare e faticherà a lungo prima di scoprirlo. Insieme però costituiranno una forza imbattibile, forse l’unica in grado di contrastare i mercanti dell’Apocalisse. "

Partecipando a questo BlogTour avete la possibilità di vincere una copia cartacea del romanzo, opportunità che proprio non mi farei sfuggire dopo la presentazione di un protagonista così interessante!

Per partecipare al giveaway basta seguire queste semplici regole:

Regole obbligatorie:

- Essere lettori fissi dei blog partecipanti all'iniziativa
- Commentare tutte le tappe del BlogTour

Regole facoltative per guadagnare più punti:

- Condividere i post su Facebook e Twitter
- Seguire l'autore su Twitter (QUI)

Qui di seguito il form Rafflecopter da compilare:


a Rafflecopter giveaway


Bene lettori, avete segnato sulla vostra agenda queste date? Il BlogTour continua con altre meravigliose tappe: non dimenticate di seguirle tutte!


Vi è piaciuta questa tappa? Fatemelo sapere nei commenti!

Recensione: LA RAGAZZA DEL BUIO di Anna Lyndsey

Salve a tutti lettori,
e buon inizio settimana! Dopo una mattinata all'insegna dello studio, ho deciso di lasciarvi il mio parere riguardo la mia ultima lettura, ovvero La ragazza del buio di Anna Lyndsey edito dalla Garzanti che ringrazio per avermi inviato una copia del romanzo. Spero che la recensione vi piaccia!


Titolo: La ragazza del buio
Autore: Anna Lyndsey
Editore: Garzanti                                         
Collana: Narratori Moderni
Data di uscita: 17 marzo 2016
Pagine: 224
Trama: Chi non ha mai avuto paura del buio? Da bambina, Anna riusciva ad addormentarsi solo guardando le stelle illuminare la notte più profonda. Non sapeva che il buio sarebbe diventato il suo più grande amico. La sua salvezza, la sua speranza, la sua stessa vita.
Anna è una ragazza come tante. Ama il cielo azzurro, il vento tra i capelli, il profumo del mare d'inverno. Ama Pete, il ragazzo che ha appena conosciuto. Ma un giorno tutto cambia. Anna sta lavorando come sempre al computer quando improvvisamente sente la sua faccia bruciare di un dolore insostenibile. I vestiti non riescono a proteggerla. La pelle di tutto il suo corpo non sopporta il contatto con un solo raggio di luce. Prima il computer, poi le lampade dell'ufficio, infine il sole. La diagnosi non le lascia scampo: una rara forma di allergia alla luce. Non c'è modo di curarla, Anna può solo lenire il dolore vivendo completamente al buio, isolata nella sua stanza.
Eppure, quella che sembra una condanna alla solitudine e all'infelicità diventa l'occasione per una nuova vita. Una vita fatta di colori diversi da quelli che possiamo immaginare. Più vividi, più amati. Una vita fatta delle parole dei libri che ascolta e che disegnano l'oscurità di forme sempre nuove. Una vita piena di amore, quello per Pete, l'uomo che ha deciso di rimanere accanto a lei. L'uomo che la ama di un amore ogni giorno più forte, nonostante le difficoltà. Perché il loro abbraccio può illuminare anche la più buia delle notti.
La ragazza del buio è un caso editoriale ancora prima della pubblicazione. In uscita contemporanea in quasi tutto il mondo, ha già scatenato il consenso unanime di critica e lettori. Il passaparola per questa storia straordinaria ha colpito anche uno dei più importanti registi di Hollywood, che sta realizzando un film. Perché quella di Anna Lyndsey è una storia vera, e scriverla è stata la sfida più importante della sua esistenza. È stato il modo per uscire dal suo buio e mostrare al mondo che anche nell'oscurità più profonda si nasconde una luce. La luce di due cuori che battono insieme. La luce di una vita e del coraggio di portarla avanti. 


E' difficile iniziare a scrivere questa recensione perché La ragazza del buio è un libro così intenso e diverso dal solito che anche recensirlo può risultare complicato. Comincio col dirvi che aprendo il romanzo vi troverete dinanzi un libro strutturato in maniera assolutamente differente rispetto ai comuni romanzi. Perché il romanzo della Lyndsey tutto può definirsi, ma non comune. Perché l'autrice è una persona speciale ed è stata in grado di trasmettere attraverso le parole le emozioni scaturite da una vita completamente al buio. Ma andiamo con calma... Il romanzo inizia con una scena molto particolare da cui scaturiranno gli eventi della vita di Anna. La nostra protagonista è alle prese con del nastro adesivo e del tessuto oscurante per cacciare la luce via dalla sua vita essendo affetta da una grave allergia che la costringe a stare lontana dalle fonti luminose. Rinchiusa fra il buio della sua stanza trova conforto nei suoi visitatori, nella sua famiglia, ma soprattutto in suo marito che non la abbandona mai. Fra le mura della sua stanza Anna comincia ad invidiare quella parte di vita grazie alla quale poteva godere della bellezza della natura, dei colori, degli incontri. Poteva godere di una vita vera. Tuttavia fra le grinfie dell'oscurità prova conforto fra le storie altrui che viVe con gli audiolibri oppure escogitando giochi che tengono indaffarata la sua mente. Purtroppo però se da una parte riesce a dipingere un sorriso sul suo viso, dall'altra pensa anche alla sua vita precedente e il desiderio di smettere di vivere la attanaglia. Per fortuna c'è sempre qualcuno che la riporta sulla retta via e nonostante le insidie che la sua vita comporta riesce a percorrere quel tortuoso viaggio che è la sua esistenza al buio. Quando Anna è sul punto di arrendersi però, qualcosa riesce di nuovo a renderla felice, qualcosa grazie alla quale riesce a raccogliere piccole soddisfazioni quotidiane in compagnia di Pete, quel marito che anche nei momenti più cupi riesce ancora a tenerla per mano. Perchè è proprio in fondo all'oscurità che si nasconde la luce più vera. Siete pronti ad accompagnare anche voi Anna in questo viaggio per riscoprire quegli elementi essenziali che riescono a farci sorridere? Be', io l'ho fatto e non me ne sono affatto pentito! 

"La gioia si cela in ogni banalità e aspetta soltanto di essere scoperta. L'amore è impermeabile alla ragione. E le parole sono meravigliose."


Leggere La ragazza del buio è stata per me un'esperienza del tutto nuova. E credo che se leggerete anche voi questo romanzo avrete la mia stessa sensazione. Come vi dicevo questo è un romanzo particolare oltre che per la trama anche per la sua strutturazione. Anna Lyndsey sceglie infatti di non narrare la sua storia attraverso capitoli in ordine cronologico che dal principio raccontano la sua storia, ma sceglie di scrivere il suo romanzo raccontando quegli avvenimenti che l'hanno cambiata, che l'hanno fatta riflettere, che l'hanno colpita, positivamente o negativamente. Racconta addirittura i giochi da lei inventati per riuscire a svagarsi anche al buio. I personaggi rilevanti sono pochissimi e anche se ci sono parti dedicate ai famigliari di Anna, i personaggi principali sono lei e il marito. Anzi direi soprattutto il legame che li lega. Essendo una storia vera con personaggi reali sono stato piacevolmente sorpreso dalla descrizione di Pete perché ne traspare un personaggio che sembra quasi non umano per la sua calma, la sua voglia di vivere ma anche per il suo non scoraggiarsi dinanzi alla tragica situazione di Anna. E forse è proprio questa voglia di solarità del marito che ha aiutato l'autrice a non cadere nelle fasi di statica tristezza. Certo, nel romanzo sono descritte queste fasi di smarrimento, ma sono descritti altrettanto anche quei periodi che grazie al marito sono riusciti a renderla felice, a renderla quella che è.
"A dispetto di ogni ragionevole attesa le vite impossibili - ho scoperto - continuano immutate il loro percorso. Ecco le cose che ho imparato. La verità più nobile è che la sofferenza esiste."

Il pregio/difetto di questo libro è lo stile perchè se in alcune parti invoglia il lettore a proseguire la lettura del romanzo per vivere in prima persona la vita dell'autrice, in altre parti diventa così particolareggiato e lento che continuare a leggere risulta un po' difficile... le parti più lente sono pochissime rispetto alle altre, tuttavia se fossero state completamente assenti dal romanzo ne sarebbe risultato un libro perfetto. Credo comunque sia un romanzo che un po' tutti dovrebbero leggere anche se non si è amanti di rlibri di questo tipo, perché Anna Lyndsey vuole lasciarci un importante messaggio: non arrendersi perché la vita a volte può riservare grandi sorprese!

Anna Lindsey esordisce con un romanzo sorprendente con il quale racconta la vita di chi scopre nell'oscurità l'essenzialità dell'esistenza.

Recensione: BEAUTY AND THE CYBORG di Miriam Ciraolo

Buona domenica letterati,
come state trascorrendo questo week-end? Io finalmente riesco a riposarmi dopo una settimana infernale e sono riuscito a terminare anche due libri. Oggi sono qui per lasciarvi la recensione di un romanzo che ho terminato un po' di giorni fa, ma che solo oggi riesco a recensirvi: sto parlando di Beauty and the Cyborg di Miriam Ciraolo. Prima di iniziare, ci terrei davvero a ringraziare l'autrice che con molto disponibilità mi ha coinvolto nel BlogTour dedicato al romanzo e mi ha inviato una copia cartacea. Siccome si tratta di un romanzo autopubblicato, potete acquistarlo QUI.


Titolo: Beauty and the Cyborg
Autrice: Miriam Ciraolo
Editore: Autopubblicato                                  
Pagine: 396
Data di uscita: 20 dicembre 2015
Cartaceo: 19.94
Trama: E se questa storia iniziasse con: 
C'era una volta l'elettricità? 
Il Nido di Spine è una cittadina francese dove la corrente elettrica non scorre più come un tempo. Dopo una guerra chiamata “Nuova Notte” gli equilibri mondiali sono cambiati e i continenti sono stati messi in ginocchio dai Cyborg, esseri privi di anima che torturano innocenti. 
In un mondo dove la parola scritta è vietata e gli esperimenti elettrici sono punibili con la morte, si muove la ricercata Bellatrice Sparks. 
Lei sa leggere, sa scrivere e dal giorno in cui ha fatto funzionare una torcia elettrica nella sua città, è costretta a fuggire per salvaguardare la sua famiglia. 
Rapita dai trafficanti di schiave viene venduta ai sovrani di Elettra. Ma in un castello dove l'elettricità pulsa ancora un essere ignoto si aggira nell’ombra. Per fronteggiare l'enigmatica creatura e per riabbracciare la sua famiglia, Bellatrice dovrà sottrarsi agli inganni della proibita e misteriosa Ala Ovest del castello. 
Ma deve fare molta attenzione, cosa si cela dietro la maschera dell'odio? 


Quando ho iniziato questo romanzo non sapevo proprio cosa avrei trovato fra le sue pagine, in quanto avendo alla base una trama molto nuova e originale, riuscire ad immaginare l'avvenire era praticamente impossibile. Una cosa era certa: il libro mi avrebbe stupito ed infatti così è stato. Si tratta di un romanzo distopico che si presenta come retelling de La Bella e la Bestia con ambientazioni piuttosto cupe e misteriose. La nostra protagonista è Bellatrice Sparks, ragazza che dopo aver fatto funzionare una torcia è costretta a fuggire dalla sua famiglia, perchè nel mondo in cui vive ogni esperimento con l'elettricità è proibito. Bellatrice però è una ragazza che ama sfidare il destino e si accinge a fare tutto ciò che la sua società le vieta, come leggere e scrivere. Fuggita in una foresta nei pressi del Nido di Spine, cittadina francese sotto il controllo dei cyborg in cui viveva, si nasconde dalle forze che vogliono catturarla e giustiziarla. Tuttavia una trappola inattesa scombussolerà i suoi piani e la porterà a scoprire lati nascosti della sua società... rapita dai trafficanti di schiave si ritroverà a servire la corte di Elettra, città in cui l'elettricità e la tecnologia non sono affatto bandite, ma semplici strumenti con cui nella quotidianità i cittadini si rapportano. Nel castello di Elettra però qualcosa lavora nell'ombra e un essere apparentemente privo di cuore rapirà quello di Bellatrice. Fra intrighi di corte, misteri e amore, riuscirà Bellatrice a sopravvivere, anche quando si trova fra le braccia dell'essere che si aggira nell'Ala Ovest? Questo dovrete scoprirlo voi. Ma una cosa è certa: Bellatrice scoprirà verità su se stessa e la sua famiglia che la sconvolgeranno totalmente!

"-Mi sono chiesta se i cyborg avessero un cuore.- La sua risata sembrò negarlo. -Io fra tutti i cyborg non ho più un cuore.-"

La cosa che più ho apprezzato di questo romanzo è di certo l'ambientazione. Miriam è stata in grado di creare un mondo distopico molto originale, caratterizzandolo in maniera più che efficacie! Infatti, nonostante il Nido di Spine e la città di Elettra siano due luoghi completamente agli antipodi, Miriam è riuscita a descriverli perfettamente facendo trasparire dalle pagine l'oscurità della prima e la stupefacente misteriosa bellezza della seconda. Siccome ho dedicato la mia tappa del BlogTour per questo romanzo proprio alla descrizione delle ambientazioni, non mi dilungo troppo. Se siete curiosi QUI trovate tutte le informazioni sulle due città. Passando allo stile di scrittura per quanto mi riguarda c'è poco da dire perchè a me è semplicemente piaciuto. Si tratta di uno stile semplice e diretto che sa dare sfaccettature differenti sia a luoghi che a personaggi. Tuttavia in alcuni casi avrei preferito che alcune pagine venissero eliminate in alcuni punti ed aggiunte in altri per indagare aspetti del romanzo più interessanti e per dare ad alcune parti un aspetto più oscuro risultato di descrizioni e scene narrative più scarne. Questo è il consiglio che voglio dare all'autrice. Parlando dei personaggi devo dire che non mi sono legato ai personaggi principali, ma a quelli secondari che Miriam è stata in grado di inquadrare con un'efficienza strabiliante, davvero! Forse è uno dei lati più intriganti della sua scrittura... Altro fattore a favore del romanzo è di certo la trama che a primo impatto può sembrare semplice ma che invece, una volta entrati nel vivo della narrazione, fa emergere intrighi e curiosità che stimolano il lettore ad andare avanti con la lettura del romanzo. Anche il lato romance mi è piaciuto molto perché non è predominante nella narrazione e non va a coprire la bellezza del mondo distopico o dei singoli personaggi: altro pregio di Miriam è la capacità di riuscire ad intrecciare il distopico, il romance e la trama di base de La Bella e la Bestia ad un mondo molto particolare. Leggendo questo romanzo si può toccare con mano la bravura dell'autrice, una vera e propria virtuosa delle parole, in grado di mettere assieme elementi che giovano a favore del libro e del lettore che non potrà fare a meno di proseguire nella lettura.


Un must per gli amanti dei retelling in chiave distopica!

Anteprima "NICO, ALICE E L'ISOLA DEL DRAGO" di Marcella Cassani + Estratto

Buon Sabato miei cari lettori,
non so come farmi perdonare per l'assenza, ma questa, credetemi, è stata una settimana davvero, davvero impegnativa, ma ora sono tornato più carico del solito e nessuno potrà arrestare la mia corsa! Vi aspettano tante novità e numerose sorprese... Oggi sono qui per parlarvi di un romanzo scoperto mentre vagavo su Facebook, colpito dalla copertina davvero intrigante. Siccome la trama lo è altrettanto ho deciso di fare un'anteprima per il romanzo in questione e lasciarvi un estratto del romanzo. Siete pronti ad immergervi nelle avventure di Nico, Alice e l'Isola del Drago?



TOP COVER SERIES #3

Salve a tutti lettori,
e buona domenica! Oggi è il turno del Top Cover Series, rubrica ideata da Leda del blog Dreaming Fantasy che ho purtroppo tralasciato nonostante la adori molto! Oggi riprendiamo il nostro abituale appuntamento con una serie famosissima: The Raven Cyrcle di Maggie Stiefvater.





































Le cover di questa serie mi piacciono tutte! Credo siano attinenti alla trama e mantengono fra loro stesse linee e stessi colori. Scegliere la mia preferita non è semplice... tuttavia assegno la medaglia d'ora alla cover di The Raven King perchè è una delle cover più belle che io abbia mai visto! Tra l'altro amo la figura del cervo e ritrovarla in questa cover è stato meraviglioso. La cover che meno preferisco è invece quella del primo romanzo, The Raven Boys in quanto a differenza delle altre cover è poco complessa e un po' spoglia. Avrei gradito qualche particolarità come quelle che ritroviamo nelle cover dei seguiti.


Siete d'accordo con me? Vi piacciono queste cover? Lasciatemi il vostro parere nei commenti!

ANTEPRIME NORD: TANTE USCITE INTERESSANTI ASPETTANO SOLO VOI!

Salve a tutti lettori,
so che è il turno del WWW Wednesday, ma ci tenevo a pubblicare questo post perché la Nord pubblicherà romanzi meravigliosi! Inoltre domani andrò a Roma per l'incontro con la Roth e venerdì spero di riuscire a pubblicare un resoconto della giornata: inutile dire che sono super emozionato... vorrei stare qui a parlare e parlare, ma gli occhi reclamano riposo e quindi mi tocca iniziare subito!


Titolo: Scomparsi
Editore: Nord editore
Data di uscita: 19 maggio 2016
cartaceo: €16.00 
Pagine: 312
Trama: Intorno a lei c'è solo silenzio. Greta si sveglia e si rende conto che Alex e Smilla non sono ancora tornati. Erano scesi dalla barca nel pomeriggio, per fare una passeggiata sull'isola che si erge in mezzo al lago Maran, mentre Greta era rimasta a bordo a riposare. Ormai però il sole sta sparendo dietro gli alberi, tingendo il cielo di lingue color sangue, l'acqua intorno a lei è fredda e immobile come pietra e Greta ancora non sente né la voce rassicurante del marito né la risata argentina della figlia. Scende a terra a cercarli ma, poco dopo, capisce che non sono su quell’isoletta. Sono scomparsi. Greta allora torna indietro, nella casa in riva al lago dove stanno trascorrendo dei giorni di riposo. Nulla anche lì. Non le rimane che andare alla polizia. Alla centrale, l'accoglie una giovane agente dall'aspetto gentile. L'ascolta, fa qualche verifica al computer. E, con voce sorpresa, annuncia a Greta che lei non è sposata e non ha mai avuto figli…
Chi sono Alex e Smilla? Perché sono scomparsi? E chi è davvero Greta? Qual è la sua storia? Perché sta mentendo? O, forse, è proprio lei l’unica a dire la verità?

TEASER TUESDAY #8

Salve a tutti lettori,
come va? Lo so, lo so, sono sparito nel nulla, ma in questi giorni sto comunque lavorando per voi e siccome ho programmato alcuni post per i prossimi giorni non ho la forza mentale di scrivere altri post... Oggi comunque non volevo deludervi e vi lascio per questo  Teaser Tuesday la parte iniziale di La ragazza del buio, un romanzo che racconta la storia dell'autrice colpita da un'allergia a causa della quale non può entrare a contatto con le fonti luminose. Godevi questo teaser!



Rendere buia un stanza è una cosa davvero difficile. Innanzitutto ricopro le tende con materiale oscurante, una strana stoffa spessa e simile a plastica, di un carnoso color magnolia, non propriamente nero. Tuttavia la luce filtra facilmente, in alto attraverso la fessura tra il binario e il muro e in basso tra le pieghe del tessuto appeso. All'interno della nicchia della finestra aggiungo quindi una tenda avvolgibile, ma la luce continua a penetrare dai lati e sfarfalla attraverso la fenditura in cima. Passo direttamente alla finestra. Taglio dei fogli di alluminio, li premo contro il vetro e li fisso al telaio con il nastro adesivo. L'alluminio, però, si accartoccia e si lacera, rifiutandosi di rimanere disteso. Ai bordi ci sono ancora delle fessure, in mezzo dei minuscoli forellini e degli strappi. Continuo a incollare, nastro su nastro, foglio su foglio, strato su strato, sembra un'assurda installazione artistica, eppure non riesco a smettere.

Bene lettori, cosa ne pensate? A breve la recensione qui sul blog!

#1 BLOGTOUR RED RISING - IL CANTO PROIBITO di Pierce Brown: Presentazione + GiveAway


Salve a tutti lettori,
ben tornati sul blog! Un po' di tempo fa vi avevo anticipato che sul blog ci sarebbero state alcune sorpresine e questo fantastico BlogTour è una di quelle. Sarà un viaggio memorabile per scoprire questo romanzo che è stato apprezzato a livello internazionale! Direi quindi di iniziare subito...



COVER LOVE #11

Buon sabato miei cari lettori,
com'è iniziato questo week-end? Dai, spero bene, in compagnia di quei libri che lasciano un incancellabile sorriso. Oggi nuovo appuntamento con Cover Love, rubrica ideata dalla mia amica Glinda Izabel di Atelier dei Libri: per un volta permettiamoci il lusso di giudicare un libro dalla copertina, anche se l'abito non fa il monaco! La scorsa volta vi ho proposto tre cover meravigliose, ma non temete: quelle di oggi saranno altrettanto stupefacenti, per questo direi di iniziare subito!


La scorsa classifica era:




1. The girl form everywhere
2. The Neverland Wars
3. Disenchanted - The Trials of Cinderella 

La cover vincitrice secondo i vostri voti è:


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

COMMENTA:

Grazie lettore per essere passato! Per lasciare una traccia di te, commenta e sarò lieto di risponderti!