POST SPECIALE: GIVEAWAY DI UN COPIA AUTOGRAFATA DE "I CAVALIERI DEL NORD" DI MATTEO STRUKUL

Salve a tutti letterati del web,
come prosegue la vostra domenica? Questa giornata per me, sarà un tantino impegnativa, così prima di abbandonarmi fra le varie faccende del giorno vi lascio questo post speciale! Già da un po' di tempo stavo pensando a qualche regalino da farvi, qualcosa di speciale, di diverso, non un semplice giveaway... così dopo aver divorato I Cavalieri del Nord di Matteo Strukul, mi son detto: "Questo è il romanzo giusto!"
Dopo qualche e-mail con l'autore e la Multiplayer edizioni che ringrazio infinitamente, ho deciso di scrivere questo post speciale che, badate bene, non è un semplice giveaway del romanzo: ci sarà la recensione, una mia intervista a Matteo e, infine, ma non per importanza, ci sarà la possibilità di vincere una copia de "I Cavalieri del Nord", autografata da Matteo. Sì, avete capito bene. So che per voi è una bellissima sorpresa e ne sono davvero, davvero estasiato! Poi non dite che non vi voglio bene...  Ora però, bando alla chiacchiere!
Iniziamo subito...



Titolo: I Cavalieri del Nord
Autore: Matteo Strukul
Editore: Multiplayer Edizioni
Collana: Multipop
Cartaceo: €16.90
Pagine: 456
Data di uscita: 22 Ottobre 2015

Trama: Salvato, ancora bambino, in una notte di luna e lupi, Wolf è diventato un giovane cavaliere Teutone. Cresciuto sotto la guida di Kaspar von Feuchtwangen, suo mentore e maestro, il ragazzo intraprende insieme ad altri settanta cavalieri crociati, un lungo viaggio dalla Russia alla Transilvania per raggiungere e difendere il castello di Dietrichstein, ultimo avamposto della fede cristiana in una terra ormai in preda a orde di barbari e diaboliche forze oscure. Lungo la via, fra terre addormentate in un inverno infinito, Wolf incontra Kira, che tutti credono una strega, ma che in realtà nasconde una storia di ribellione e violenza nei bellissimi occhi color temporale. La sua è una presenza che getta scompiglio nella schiera Teutone, poco avvezza alla presenza femminile, e che reagisce con sospetto e rabbia, ritenendo la donna responsabile delle molte sventure che costellano il lungo viaggio. Ma niente è come sembra nell’Europa del 1240.
Fra magia e religione, passioni e tradimenti, Wolf conoscerà se stesso attraverso il sacrificio e il coraggio fino ad affrontare una terribile guerriera che si fa chiamare La Madre dei Morti, un diabolico negromante e un re senza corona, mentre l’amore per Kira martella il cuore aprendo ferite: perché Wolf è un cavaliere dell’Ordine e la Regola proibisce di amare una donna, soprattutto quando è una creatura irresistibile. A meno che… 
Autore: Nato a Padova nel 1973, laureato in giurisprudenza e dottore di ricerca in diritto europeo dei contratti, Matteo Strukul è ideatore e fondatore di Sugarpulp, movimento letterario veneto che ha avuto la benedizione di Joe R. Lansdale e Victor Gischler. Ha esordito nel 2011 con “La Ballata di Mila”, un romanzo pulp noir ambientato in Veneto con protagonista la bounty hunter Mila Zago, cui hanno fatto seguito “Regina nera” e “Cucciolo d’uomo”. Nel 2014, Matteo ha pubblicato “La giostra dei fiori spezzati” (Mondadori). I suoi romanzi sono tradotti in 16 Paesi nel mondo – fra cui Stati Uniti, Inghilterra, India e Australia – e opzionati per il cinema. Matteo scrive per “il Venerdì di Repubblica".

                                                             RECENSIONE
Avete presente quella strana sensazione di malinconia e nostalgia di un romanzo che avete amato spropositatamente? Avete presente quando dovete parlare di quel romanzo, ma avete paura di tralasciare qualcosa, avete paura che con le vostre parole non riuscirete a dar merito a quel romanzo? Ecco, questo è quello che mi è successo con I Cavalieri del Nord. Si tratta di un romanzo così forte ed intenso che risulta difficile illustrarlo a un pubblico di lettori accaniti ed esigenti come voi, tanto di essermi ripromesso, prima di scrivere queste righe, che avrei pesato parola per parola, in modo da darvi un'idea completa di quest'opera letteraria che lascia il segno come pochi romanzi sanno fare... essendo un romanzo che ho amato, mi piacerebbe che lo leggeste: in questa recensione, infatti, non troverete spoiler che possano rovinarvi la lettura! Prima di passare, come di consueto, ad un'analisi della trama, dei personaggi e dello stile di scrittura, ci tengo a ringraziare Matteo per essere stato subito gentile e disponibile, e l'editore che mi ha inviato una copia del romanzo. C'è da dire, inoltre, che l'edizione è davvero ben fatta e ci tengo a sottolineare che il prezzo è adeguato al tipo di romanzo, impreziosito da una cover meravigliosa e da immagini interne a dir poco fantastiche. 

Il romanzo inizia con una battaglia presso la città di Izborsk, in Russia, che vede protagonista Wolf, cavaliere teutonico di fede cristiana intorno al quale nella gran parte del romanzo ruota la storia. Dopo la strage di questa città Wolf riesce a salvarsi, insieme al padre adottivo Kaspar von Feuchtwangen e ad altri cavalieri teutonici. Tuttavia, questa non è l'unica impresa che il nostro giovane protagonista deve affrontare: infatti, subito dopo entra a far parte di una spedizione che lo porterà presso il forte di Dietrichstein nel bel mezzo dei Carpazi, che pare sia un luogo conteso da più fazioni. In poche parole toccherà ai nostri cavalieri difendere il forte e tenerlo dalla parte della croce. Lungo il tragitto verso il forte si imbattono in un piccolo villaggio della Livonia, Bayemburg, dove un prete sta giustiziando una ragazza accusata di stregoneria, nel bel mezzo della piazza. Wolf è talmente colpito dalla bellezza di quella donna che, in preda all'ira, la libera e la porta con lui. Tuttavia, quella donna, Kira, porterà sventure sui cavalieri e sull'intera spedizione: strane forze sembrano controllare i cavalieri crociati, molti dei quali si uccidono con le loro stesse mani ammaliati dalle parole della ragazza. Intanto Wolf continua il suo viaggio e, più passa il tempo e più si sento legato a lei. Logicamente i suoi sentimenti vanno oltre quello che la regola religiosa dice e lo portano contro il volere di Kaspar che più volte gli ribadisce la sua identità di cavaliere. Inoltre, dall'altra fazione che desidera conquistare il forte, una spietata guerriera, La Madre dei Morti, sta architettando qualcosa per rallentare la spedizione e attentare a morte i nostri cavalieri... Tanto sangue sarà versato per questa spedizione, ma riuscirà Wolf a portare a termine la sua missione nonostante i sentimenti per Kira senza deludere Kaspar? Be', questo tocca scoprirlo a voi! Tanti saranno gli intrighi in entrambe le fazioni e tanti saranno i personaggi dal passato tormentato che coloreranno questa storia e che vi toccherà scoprire passo passo.

Si erano ammazzati come cani. Uno dopo l'altro, in un massacro insensato e inutile. Ma non era proprio quella l'unica conclusione possibile di una guerra? C'erano davvero dei vincitori e dei vinti? O era solo una bugia che si raccontavano i guerrieri per giustificare la follia? Kira non lo sapeva, ma era certa che quell'ultima ipotesi fosse la più vicina alla realtà. 

Devo dire che la strutturazione del romanzo è a dir poco perfetta. Strukul, infatti, non tralascia il passato dei personaggi, il loro essere, il loro modo di agire, ma utilizza queste stesse caratteristiche per dar vita ad una storia più accattivante, dove ogni cosa può avere una doppia faccia, dove le cose dette potrebbero rivelarsi false. In questo modo i personaggi risultano introspettivi, fragili, ma allo stesso tempo temerari, coraggiosi, ma pieni di incertezze. Amerete Wolf e i suoi sentimenti nei confronti di Kira, il suo essere disposto a tutto per lei, anche se in questo, spesso, risulta impacciato o addirittura incapace. Piangerete per ciò che gli accadrà e lo appoggerete in ogni sua singola scelta. Stesso per Kira, che dovrete imparare a comprendere nonostante il suo essere maliziosamente attraente, nonostante gli ostacoli che la sua persona dispone nell'incontro con altri personaggi, nonostante il suo crudele e ingiusto passato. Idem anche per La Madre dei Morti: la odierete sempre e comunque, ma dubito che non vi rattristiate una volta venuti a conoscenza del suo passato tormentato che l'ha portata a scalfire la sua stessa personalità, sia interiore che esteriore, avendo ormai lasciato alle sue spalle il suo essere una donna. Saranno proprio le scoperte di questo tipo che vi porteranno a riflettere e buttare l'occhio anche nella società moderna, contestando le ingiustizie di un mondo ignobile. Parlando, invece, dello stile di scrittura ormai lo sapete: Matteo batte tutti, autori stranieri compresi! Non ho mai letto un romanzo di un autore straniero che ha uno stile simile, uno stile che attanaglia il lettore portandolo accanto a Wolf e Kira. E dimenarvi sarà inutile: Strukul vi mollerà soltanto una volta voltato l'ultima pagina. Il suo modo di ricercare in ogni aspetto della personalità umana o della natura, dettagli sconosciuti al lettore gli conferisce le doti di un aedo. La sua attenzione quasi maniacale di dar vita a personaggi veri, costruisce una storia senza precedenti, una storia che non ha pari. E sarà inutile andare a cercare il pelo nell'uovo, perchè in questo romanzo di imperfezioni narrative non ce ne sono affatto! Si tratta di un romanzo unico, non di una di quelle storie impastate e rimpastate che ultimamente abbondano intorno a noi, no, si tratta di una storia che farà provare al lettore emozioni e sensazioni vere: sarà normale piangere per le morti di questo romanzo, o esultare con i teutoni per le vittorie ottenute!


Matteo Stukul dipinge personaggi unici, che danno vita ad una storia senza eguali nel mondo della narrativa


INTERVISTA:

Ciao Matteo, benvenuto sul mio blog, sono lieto di averti qui con meOrmai il tuo romanzo ha raggiunto uno straordinario successo, direi quindi, per cominciare, di presentarti rispondendo a questa domanda: chi è Matteo Strukul?
Amo il rock e l’hockey su ghiaccio. Dopo il dottorato in Diritto Europeo ho pubblicato cinque romanzi in corso di traduzione in 20 Paesi nel mondo e opzionati per il cinema. Vivo fra Padova, Berlino e la Transilvania. Sono un viaggiatore. Preferisco l’inverno e la birra scura sempre e comunque.

Come sei entrato a contatto con il mondo dell'editoria? Qual è stata la prima impressione di questo nuovo mondo?
Dopo il dottorato sentivo che non volevo proseguire nel mondo del diritto e degli studi giuridici. Sono stato assunto come responsabile ufficio stampa di un editore indipendente, poi sono diventato direttore di collana presso un'altra casa editrice. Un giorno al Salone del Libro di Torino ho incontrato Massimo Carlotto, autore che adoro e di cui avevo letto tutti i libri, e gli ho proposto un mio manoscritto. Un anno e mezzo dopo esordivo con un'importante editore con il mio primo romanzo che per mia fortuna è stato un successo di critica e pubblico. Amo la letteratura e lavorare come romanziere è un sogno divenuto realtà.

Come mai hai deciso di intraprendere fra le altre, una carriera da scrittore?
Per essere un uomo libero.

Cosa ti senti di consigliare ai giovani che vogliono intraprendere questa carriera?
Leggere, leggere e ancora leggere. Imparare a conoscere gli autori amati e conoscerli nel profondo così da mandare a memoria le loro formule, i loro trucchi, le loro soluzioni narrative. Su quell'impianto, figlio della lettura, maturare propri originali punti di vista, proprie ossessioni. E da quel caos di arte e ardimento estrarre infine la propria voce di narratore.

Quando e come nasce I Cavalieri del Nord? E perché la scelta dei cavalieri teutonici?
Sono un romanziere che ama le sfide e che vuole provare a narrare storie originali o perlomeno insolite. I Cavalieri Teutonici sono poco raccontati dalla letteratura, anche se poi un grande autore come Henryk Sienkiewicz ha dedicato loro uno strepitoso romanzo storico. La loro iconografia è davvero potente: le croci nere, le gualdrappe candide dei cavalli, gli elmi pentolari, la neve, gli spadoni, le celate strette, le terre gelate, i lupi e i corvi delle lande sperdute dell’Europa Nord Orientale. Erano dei protagonisti naturali per una saga letteraria. E poi mi piace essere identificato come l’autore che ha ambientato una saga nella Transilvania Medievale!

Qual è stato il personaggio che hai immaginato per primo? E qual è stato il personaggio più difficile da caratterizzare? 
Il primo è stato Wolf: la scintilla, l'araldo, l'alba della storia. Era lui, con lunghi capelli scuri e con una vita davanti, figlio di nessuno e dei lupi. Poi, un giorno, è arrivata Vjsna, La Madre dei Morti, il personaggio più difficile perchè doveva risultare ostile e spietata e diabolica ma anche fragile e ferita e colma di romantica decadenza.

Come mai hai scelto di intrecciare al romanzo storico, elementi fantasy e un pizzico di romance?
Ho seguito la lezione di Sebastiano Vassalli ne La Chimera: Raccontare il romanzo storico con il lampo fantastico. E' particolarmente efficace come miscela se si pensa al Medio Evo cupo e violento dell'Europa dell'Est del 1240, sbranato da misticismo religioso e affogato nella natura impervia e nella neve di un inverno quasi perenne. E poi perchè volevo una via europea al fantastico, nel segno di Brentano, von Hoffmann, Stoker, Shelley, Gemmell.

Il tuo stile è uno dei migliori che io abbia mai letto. Come mai la scelta di questo stile particolareggiato e ricercato? Sapevi già che il tuo modo di scrivere adattato ad un romanzo del genere avrebbe fatto sognare i tuoi lettori?
No, figuriamoci, è semplicemente il mio stile. Che poi provo a piegare alle esigenze della storia che in verità è fatta dai personaggi. Se leggi La giostra dei fiori spezzati o Cucciolo d'uomo scoprirai che la mia "voce" di romanziere è sempre quella. Certo, come dicevo, la possibilità di raccontare la Transilvania e i Cavalieri Teutonici è stato per me talmente bello da ispirare la penna più di qualsiasi altro progetto o scelta. In questo senso anzi questo romanzo è un grande Atto d'Amore nei confronti della Terra oltre le Foreste.

Ti piacerebbe una trasposizione cinematografica de I Cavalieri del Nord? 
Eccome, potrebbe essere ancor meglio una magnifica serie per Netflix o Sky o la Rai perchè no? Registi, produttori: se ci siete battete un colpo!

Hai in mente altri romanzi fantasy che non riguardino i cavalieri teutonici? Se sì, ci sveli qualcosa? 
Ho in mente una saga con Vampiri, Valchirie, Berserker ambientata in un mondo fantastico che collassa nei Ragnarok e una seconda saga con protagoniste cinque furie guerriere governate dagli Astri in cui la protagonista è una ragazzina di quindici anni.

Se ci sarà un seguito del tuo romanzo, ti piacerebbe descrivere ancora una volta la vita di Wolf e Kira o narrare vicende accadute molti anni dopo questo libro?
Ho già in mente il sequel e racconterà i fatti immediatamente successivi a I Cavalieri del Nord. Le lettrici e i lettori - quando sarà il momento - ritroveranno certamente Wolf, Kira, Vjsna e il Kam più una serie di nuovi e diabolici personaggi.

Hey, grazie per le bellissime domande,
MS



    Giveaway
Il giveaway è stato organizzato in collaborazione con l'editore, inizierà oggi e terminerà il 20 febbraio alle 12.00. Vi lascio qui sotto il form Rafflecopter.

a Rafflecopter giveaway


REGOLE OBBLIGATORIE:

- Commentare questo post in modo che io sappia della vostra partecipazione
- Essere lettori fissi del blog
- Condividere questo post su almeno un social media taggando tre amici
- Lasciare un Mi Piace sulla pagina Facebook del blog (QUI)
- Commentare Cover Love #4 (QUI)
- Commentare un post a piacere sul blog

REGOLE FACOLTATIVE:

- Lasciare un Mi Piace sulla pagina Facebook di Multiplayer edizioni (QUI)
- Twitta questo post con l' #ICavalieridelNord
- Seguimi su Twitter (QUI)
- Seguimi su Instagram (QUI)
- Seguimi su Goodreads (QUI)

PUNTI BONUS:

Potete inoltre guadagnare punti bonus commentando i post che pubblicherò da oggi fino al 20 febbraio: ogni post equivale ad un punto. Estrarrò tre persone con il form Rafflecopter e chi avrà accumulato più punti bonus fra i tre estratti si aggiudicherà la copia autografata del romanzo. In caso di parità, controllerò chi ha commentato i post per primo. 

SPERO DI AVER DETTO TUTTO... SE AVETE DUBBI O DOMANDE NON ESITATE A SCRIVERE IL TUTTO NEI COMMENTI!



31 commenti:

  1. Partecipo volentieri, mi piace tanto la trama di questo affascinante romanzo!
    GFC/FB: Chicca Tamburrino
    e-mail: pleadi@inwind.it

    RispondiElimina
  2. wow, che bello, partecipo davvero molto volentieri! inoltre ho apprezzato molto questa intervista, e non nego di essere un tantino geloso nei confronti dell'autore! Tradotto pure all'estero? Wow, dev'essere meravigliosa la sua scrittura! Sono iscritto al blog e sui social col nome di Luigi Dinardo (anche se nei commenti del blog esce solo il nome) e la mia email è luigi8421@yahoo.it Ho commentato Cover love #4, ho commentato il post a piacere e seguito tutte le regole, comprese quelle facoltative.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è un autore di grande talento... grazie per aver partecipato e in bocca al lupo!

      Elimina
  3. Partecipo molto volentieri! :)
    Questo libro mi incuriosisce da quando è uscito, sia per la cover magnifica che per la trama! Anche se a dir la verità non è esattamente il genere che prediligo, ma proprio per questo mi piacerebbe molto leggerlo; chissà che non possa piacermi, e iniziare così a leggere un altro genere. E poi tutte le recensioni che ho letto fin'ora, ed ora anche la tua, sono tutte super positive quindi come non si potrebbe non leggerlo? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è un genere che amo, ma questo romanzo supera di gran lunga le mia aspettative!

      Elimina
  4. Ovviamente partecipo e condivido!

    RispondiElimina
  5. Partecipo volentierissimo *-* Sono curiosa di leggerlo ;)

    RispondiElimina
  6. Ho eseguito tutte le regole :)
    Partecipo assolutamente, questo libro mi intriga moltissimo, spero di poter essere tanto fortunata e poterlo leggere... Grazie :)

    RispondiElimina
  7. Partecipo molto volentieri, avevo già adocchiato il romanzo! Ti seguo qui come Ezio e su fb come EzioUnBuonlibrononfiniscemai!
    La mia email è eziocammisa@hotmail.it!

    RispondiElimina
  8. Partecipo con piacere grazie. Ho seguito tutti i passaggi (tranne Goodreads),ho commentato sia l'articolo Cover#4 che quello facoltativo Cover Shift#1
    mila.mali@hotmai.it
    Lettrice fissa Michela Martorelli

    RispondiElimina
  9. Ciao, e un piacere aver conosciuto questo blog, ho visto questo bellissimo Ga e non potevo farmelo scappare. la mia e-mail è salvatoreilliano95@hotmail.it

    RispondiElimina
  10. Ciao! Nuova follower!
    Partecipo molto volentieri! Ho fatto tutto e ti seguo qui come Ilenia TD Lemon, su Twitter come @IleniaTdLemon e su FB come Ilenia Caldaarella.
    Oltre alle varie cose richieste e ad aver compilato tutto il form, ho condiviso nel mio blog: http://libridicristallo.blogspot.it/p/giveawaycontest.html

    Grazie mille per l'opportunità!!!
    caldaremail@gmail.com

    RispondiElimina
  11. Ho adorato questo libro, e quindi partecipo!

    la mail è:
    theherald2605@yahoo.it

    RispondiElimina
  12. partecipo con piacere, il genere mi ispira

    jasminem2004@hotmamil.com
    fb carmen rossi

    RispondiElimina
  13. partecipo ben volentieri devo essere sincera che mi ha molto colpito soprattutto la cover e la trama poi mi ha conquistato.
    ti seguo su fb istagram goodreads
    email stefania6831@virgilio.it

    RispondiElimina
  14. adoro i libri, partecipo grazie
    fb: Milu Barbara
    gfc: milubijoux1974
    email: milubijoux1974@libero.it

    RispondiElimina
  15. Che bel concorso, incrocio le dita! *_*
    auty87@hotmail.it

    RispondiElimina
  16. Scopro or ora questo blog e questo giveaway e proprio questa sera riflettevo sul fatto che desideravo ardentemente questo libro che non avevo ancora avuto occasione di leggere. So ne approfitto immediatamente. Bellissima intervista!
    La mia mail è ladyjadis@hotmail.it *fingers crossed*

    RispondiElimina
  17. ho appena scoperto questo blog e devo dire che mi sembra davvero molto interessante! partecipo con immenso piacere. la mia email è pina3dantoni@gmail.com mentre su fb sono Provvidenza Valenti

    RispondiElimina
  18. Partecipo molto volentieri, questo libro mi ispira un sacco! Ti seguo sia qui che su twitter (Engie_chan), fb e goodreads (Angelica Bellantoni). Ho commentato i post e condiviso su fb e su twitter! La mia mail è: angelica.bellantoni@hotmail.it

    RispondiElimina
  19. Ciao Marco! Partecipo con molto piacere! Grazie mille per questa bellissima opportunità! Ti seguo sul blog con il nick Jiujiuk7, su Goodreads sono Giulia Mancosu, su Twitter @jiujiuk7 e su IG sono jiujiuk7! La mia mail è jiujiuk@gmail.com
    Ho commentato i post e condiviso con molto piacere!

    RispondiElimina
  20. Sembra così interessante! spero proprio di vincere

    RispondiElimina
  21. partecipo con piacere! *W* il libro sembra davvero interessantissimo, quindi eccomi qui! :D

    RispondiElimina
  22. Da quando l'ho beccato il libreria, aspetto il momento giusto per prenderlo! Speriamo sia questa l'occasione :)

    RispondiElimina
  23. Partecipo con piacere grazie
    Sinossi e cover molto intricanti ed interessante spero di essere io la fortunata
    la mia mai : marianna1056@hotmail.it
    ancora grazie x questa bella opportunità !!!

    RispondiElimina
  24. Partecipo anche io!
    Il romanzo sembra affascinante e le interviste all'autore sono sempre interessanti, sembra una persona davvero colta!

    RispondiElimina
  25. partecipo anche io! Ho fatto tutto tuttissimo, speriamo bene

    RispondiElimina
  26. Mi sembra di aver fatto tutto! Grazie mille per l'opportunità e incrocio l'incrociabile ^_^

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

COMMENTA:

Grazie lettore per essere passato! Per lasciare una traccia di te, commenta e sarò lieto di risponderti!