W...W...W...WEDNESDAY

Buonasera a tutti miei cari letterati,
ben tornati ad un nuovo appuntamento con la popolarissima rubrica ideata da ShouldBeReading. In cosa consiste? Rispondere a tre semplici domande: quali libri stai leggendo? Quali hai terminato? Quali pensi leggerai? Vi invito a partecipare numerosi e se siete anche voi blogger come me, lasciatemi il link al vostro appuntamento! Commenterò con molto piacere!

What are your currently reading?(Cosa stai leggendo?)

What did you recently finish reading?(Cosa hai finito di leggere?)

What do you think you'll read next?(Quale sarà la tua prossima lettura?)



                                                               Ecco le risposte!


                                                      What are your currently reading?























Al momento sto leggendo questi due magnifici gioiellini, scritti egregiamente. Ero "timoroso" di iniziare Magnus Chase per paura di rimanere deluso e invece... già lo adoro. Rick Riordan ci regala una storia fantastica, mi sento in perfetta sintonia con Magnus, forse anche più di Percy; il suo modo ironico di vedere la vita mi fa piegare in due dalle risate. Per quanto riguarda I Cavalieri del Nord che dire?! Forse lo stile di Matteo Strukul, particolareggiato ma allo stesso tempo diretto, mi permetto di dire che è uno dei migliori in circolazione.

                                                        What did you recently finish reading? 






















Ho finito di leggere Magisterium. Il guanto di rame che ho apprezzato molto di più del primo: in ogni capitolo succede qualcosa e in questo modo il ritmo della narrazione è molto scorrevole. Ho terminato anche Trollhunters di Guillermo Del Toro e Daniel Kraus, da cui mi aspettavo qualcosina in più... tuttavia si è rivelata una bella lettura piacevole e leggera.

                                                             What do you think you'll read next?  





















A dir la verità non so cosa leggerò avendo tanti libri pronti per essere divorati... Se gli omaggi delle case editrici arriveranno presto darò la precedenza a quelli. Nella situazione attuale però, penso di buttarmi fra le pagine de Il dominio del Fuoco di Sabaa Tahir che volevo leggere da secoli e L'Incanto di Cenere di Laura MacLem che mi è stato regalato a Natale: si tratta di una rivisitazione in chiave horror di Cenerentola e le recensioni sul web sono tutte molto positive... di conseguenza son curioso di leggerlo.



                                        FATEMI SAPERE NEI COMMENTI LE VOSTRE LETTURE!

RECENSIONE: TROLLHUNTERS di Guillermo Del Toro e Daniel Kraus

Buonasera amici,
dopo un po' di giorni di pausa l'Angolo torna attivo, con una recensione di un romanzo che ho appena terminato: Trollhunters di Guillermo Del Toro e Daniel Kraus. Si tratta di un fantasy a tratti con toni horror e dark che mi ha colpito sì, ma che mi ha fatto, in alcuni punti, storcere il naso. Perchè? Scopritelo leggendo la recensione. Ci tengo inoltre a sottolineare che il romanzo mi è stato inviato in omaggio dalla DeAgostini, che ringrazio infinitamente.



Titolo: Trollhunters
Autori: Guillermo Del Toro, Daniel Kraus
Editore: DeAgostini
Collana: Le Gemme
Cartaceo: €14.90 
Pagine: 349
Traduttore: Manuela Salvi
Data di uscita: 27 Ottobre 2015

Trama: È un sonnolento pomeriggio di fine estate a San Bernardino. Il sole è quasi tramontato, e i fratelli Sturges pedalano veloci mentre si inseguono con le loro pistole di plastica. Poi Jim, il più piccolo dei due, vede Jack entrare nell'ombra di un ponte. Non è un bello scherzo, pensa Jim mentre prova a raggiungere il fratello e si lascia inghiottire dalle tenebre. All'improvviso, però, qualcosa si muove: una creatura più nera dell'ombra si stacca dalla parete... Jim fugge, ma è solo. A partire da quel pomeriggio, di Jack non saprà più nulla. Molti anni dopo, toccherà al giovane Jim Jr., il figlio dell'unico sopravvissuto dei fratelli Sturges, il compito di trovare una risposta. Cosa è successo a zio Jack, quel pomeriggio d'estate? E, soprattutto, è vero quello che si dice in città? Che furono i troll - creature orrende e affamate di esseri umani - a rapire Jack e insieme a lui molti, moltissimi altri bambini?

Guillermo Del Toro è un pluripremiato regista, sceneggiatore e produttore cinematografico. Ha al suo attivo film molto famosi come Il labirinto del fauno, Lo Hobbit, Pacific Rim e Hellboy. Ha esordito come scrittore qualche anno fa con la serie horror per adulti Nocturna, edita in Italia da Mondadori, e da poco diventata una serie TV con il titolo The Strain.

Daniel Kraus è scrittore, editor e regista.Collabora con numerose riviste, ha ddiretto e prodotto film e documentari per il cinema. Il suo esordio è L'estate dei segreti perduti, pubblicato da Einaudi.


                                                                     RECENSIONE

Trollhunters è il primo romanzo che leggo sia di Guillermo Del Toro, sia di Daniel Kraus, e devo dire che è stato un primo incontro molto affascinante. Appena lessi la trama ne rimasi incuriosito a tal punto da inserire il romanzo nella mia WishList. Il libro si presenta con una veste grafica magnifica: nonostante la cover sia quella originale, la DeAgostini ha fatto dei piccoli ritocchi e devo dire che i cambiamenti, seppur minimi, creano una cover migliore rispetto a quella originale. Anche all'interno il romanzo è ben curato, così come sul retro dove abbiamo una parte del prologo del romanzo e la rappresentazione di un troll. Essendo gli autori conosciuti anche per altri romanzi, leggerò volentieri la serie Progenie di Del Toro e L'estate dei segreti perduti di Kraus. Di cosa parla questo romanzo? E' un fantasy/horror per ragazzi, ambientato in una piccola città americana: San Bernardino. Protagonista di Trollhunters è Jim, figlio di Jim Junior, un uomo sommerso dalla tristezza e dalla nostalgica mancanza di suo fratello maggiore, Jack, che sin da quando erano piccoli, scomparve sotto un ponte rapito da una qualche creatura misteriosa, durante la cosidetta Epidemia dei Cartoni del Latte. Da allora il padre di Jim ha cominciato a soffrire, barricandosi in casa anche dopo la nascita di suo figlio, a tal punto che sua moglie nonchè madre di Jim, abbandona la famiglia. Jim un giorno comincia ad avvertire strane presenze, a sentire strani rumori, e comincia a pensare di essere impazzito come il padre. Tutto cambia quando rende partecipe della sua esperienza Tub, suo migliore amico, e si ritrova catapultato in un mondo sotterraneo popolato da strane creature che cominciano ad inquietarlo: i troll. Pan piano comincerà a scoprire un mondo nuovo, situato sotto San Bernardino, un mondo minacciato da un antica creatura che sta riorganizzando il suo esercito per distruggere il mondo. Parallela a queste esperienze di Jim, ci sono anche avvenimenti "umani" che deve cercare di fronteggiare e che, scoprirà, si riveleranno fondamentali per la sua sopravvivenza. Sia Jim che Tub non sono personaggi molto fortunati e si troveranno faccia a faccia con i loro limiti da superare: proprio per questo Trollhunters può considerarsi anche un ottimo romanzo di formazione. Tanti saranno i colpi di scena che vi lasceranno col fiato sospeso e tanti saranno i sorrisi che vi ritroverete stampati sulla faccia. Lo stile di scrittura del romanzo è molto scorrevole anche se nella parte centrale del romanzo si è rivelato, a parer mio, piuttosto noioso. Nonostante in alcuni punti gli autori mettono timore e una buona dose di adrenalina nel lettore, in altri punti il loro stile fatica ad arrancare, nel senso che le pagine scorrono più lentamente: per esempio, avrei preferito che gli autori spiegassero meglio le origini del medaglione che vedete in copertina, le sue incisioni e la sua storia, perchè nella parte centrale e finale del romanzo l'oggetto assume un'importanza piuttosto marginale. Credo inoltre che alcune parti potevano essere tagliate e che altre dovevano essere meglio descritte. Altra cosa che mi ha lasciato perplesso è il finale, che si è rivelato un po' sdolcinato: attendevo con ansia una guerra, un cambiamento drastico, un colpo di scena o la comparsa di un personaggio, invece, tutto si è risolto abbastanza facilmente. Mi è invece piaciuta la caratterizzazione dei personaggi: Jim e Tub, con i loro dubbi, i loro limiti, le loro paure e difficoltà risultano veri adolescenti; i troll, e in particolare coloro che affiancheranno i due ragazzi, hanno una personalità stravagante e alquanto ironica. La storia dei troll è raccontata alla perfezione anche se avrei preferito se fosse stata narrata mano a mano nel corso della narrazione e non concentrata in un unico capitolo, ovvero come è stato fatto. Mi è piaciuta inoltre la prima persona che fa risultare l'intero romanzo come una favola, una parte di storia di San Bernardino che non si dimenticherà mai, un racconto dai narrare ai propri successori. L'intera storia è divisa in quattro parti, di cui ho particolarmente amato la prima e la seconda, come vi dicevo. La ciliegina sulla torta, però, è senza dubbio la preparazione di Del Toro il cui lato horror va contornare la storia senza strafarla particolarmente, senza renderla paurosa e di conseguenza turbante. Ho apprezzato anche la classificazione delle varie specie troll, in modo che il lettore possa comprendere a 360° la storia di queste creature. 
                                                 " Fai attenzione alle ombre
                                            in cui ti addentri.
                                Una di loro potrebbe avere fame."


                                 
                                                      ★★★ e 1/2

UNA LETTURA PERFETTA PER LE CUPE GIORNATE DI PIOGGIA, CON UN PIZZICO DI HORROR CHE CI RIEMPIRÀ DI ADRENALINA! 


I LIBRI CHE VORREI TROVARE SOTTO L'ALBERO...

Buongiorno a tutti letterati,
come state? Siete ansiosi di scartare i regali che troverete sotto l'albero? Io sì, tanto! Grazie alle vacanze di Natale ho finalmente un po' di tempo libero e approfittandone della mia pausa dalle letture in corso, ho scelto di scrivere questo post che spero possa piacervi. Come avete letto dal titolo, vi mostro i libri che mi piacerebbe trovare sotto l'albero e che, quindi, voglio leggere con tutto me stesso. Ne approfitto inoltre per augurare a tutti voi un dolce e sereno Natale, con la speranza che lo possiate passare in compagnia delle persone che amate e, perchè no, sommersi dai libri. Prima di Capodanno ci saranno senza dubbio altri post, tra cui un'anteprima di un libro che mi incuriosisce molto! Ma non dilunghiamoci troppo e iniziamo subito.


           
         
Philippa, Sam e Thomas, orfani e dotati di prodigiose abilità, vivono serenamente nel Museo di Dumfrey, dove per soli 10 centesimi si possono ammirate scherzi della natura, stramberie e altre meraviglie. Ma quando una quarta ragazzina, la lanciatrice di coltelli Max, si unisce al gruppo, si innesca una drammatica catena di inaspettati eventi. A partire dal misterioso furto della testa rimpicciolita che i quattro sono determinati a ritrovare e riportare al Museo. Se non fosse che durante le frenetiche ricerche si imbattono in una serie di omicidi e, soprattutto, in un esplosivo segreto che li riguarda tutti...

Edimburgo, 1876. Sulle esili spalle di Ossian Gilmore grava un peso immenso: quello di essere l'unico sopravvissuto al terribile incendio che ha ucciso i suoi genitori e l'amata sorella Grace. Nonostante il ragazzo abbia trovato dimora presso il burbero zio Edward, e tormentato da ripetuti incubi. Ogni notte, gli occhi d'ambra di un feroce mastino lo scrutano dagli oscuri vicoli della citta e una domanda affilata rende il risveglio piu amaro: si e trattato di un incidente o qualcuno ha ucciso volontariamente la famiglia Gilmore? Quando Ossian trova nei resti carbonizzati della propria vecchia casa il frammento di uno specchio appartenuto alla sorella, le indagini prendono un corso inaspettato: attraverso lo specchio, infatti, Grace appare a Ossian e gli parla...

Ysall vive in una fattoria nell'isola di Caledonya. Ha tredici anni e un nome da maschio, che le ricorda in ogni momento che i suoi genitori non l'hanno mai voluta. Quando alla fattoria si presentano due Cercamaghi dell'Accademia di Magia di Stormwall, nessuno pensa a lei come candidata per diventare Apprendista Mago: d'altra parte, nella storia millenaria dell'Accademia, i Maghi sono sempre stati maschi. Eppure è proprio il nome di Ysall quello che i due Cercamaghi leggono sulle pergamene del Venerando Codice dell'Accademia... Il viaggio verso Stormwall è lungo e insidioso: sulle tracce della ragazza ci sono un malvagio Redòir e il suo Mastino Nero, ingaggiati da un misterioso uomo con l'orecchino dell'isola di Albion. Ysall deve raggiungere l'Accademia in tempo e, una volta arrivata, dovrà trovare la forza di credere in se stessa per diventare la prima Maga nella storia di Stormwall.

 ."Che sia fatta l'avventura / Senza ieri né domani / Con la vita tra le mani / Sempre pronti a battagliar." E non importa se l'eroe di questa avventura, visto da vicino, non è altro che un ragazzetto di nome Stecco, alto come una pertica e magro come l'osso di un cane, che al suo fianco ha una montanara dai modi troppo duri e dalla testa troppo grande che tutti chiamano Marta la Brutta e che in questa avventura manco ci voleva entrare. E non importa se i loro gesti eroici e le loro battaglie più gloriose forse andrebbero chiamati guai. E che ne escono vivi più per caso o per fortuna che per la loro forza e abilità nel combattere. Quello che importa è che Stecco ha un sogno: far parte della Compagnia dei Giovani Avventurieri. A guidarla c'è il Granduomo, un leggendario condottiero sempre accompagnato dal tenebroso Incappucciato, il suo angelo della morte, e dalla centenaria Nonna Mannaia, il suo angelo custode. Stecco fantastica di sfidare con loro il destino, compiere eroiche gesta e conquistare fortuna e gloria. Desidera entrare nel mito, far parte delle Storie, quelle raccontate all'infinito attorno ai fuochi, nelle notti buie e nei giorni di festa. Perché Stecco sa bene che "le storie sono tutto quello che abbiamo e senza di loro noi siamo niente". Quello che ancora Stecco non sa è che seppur raramente i sogni si avverano. E che spesso si rivelano incubi...

E la Vigilia di Natale a Gracetown. Scende la neve, i regali sono già sotto l'albero e le luci brillano per le strade. Sembra tutto pronto per la festa, ma una tormenta arriva a sparigliare le carte. Così si può rimanere bloccati su un treno in mezzo al nulla e vagare per la città fino a incontrare un intrigante sconosciuto. Oppure prendere la macchina per raggiungere una festa che promette di essere memorabile, per scoprire che l'amore è più vicino di quanto pensassimo. O ancora ritrovare qualcuno che si credeva perduto, ma solo dopo una giornata piena di imprevisti e di ...maiali.


In un futuro lontano la Terra è divisa in sei grandi regni. Cinder è una ragazza metà umana e metà cyborg. Non ha ricordi della sua infanzia mentre il suo futuro sembra scritto: il lavoro da meccanico al mercato, una matrigna e delle sorellastre da sopportare, qualsiasi sogno da soffocare. Eppure quando per caso incontra il principe Kaito, erede al trono del regno, qualcosa in lei si accende. Ma può una cyborg sognare una vita normale? Intanto il mondo è invaso da un'epidemia e l'unica ad avere l'antidoto è la splendida ma malefica Regina di Luna: con il suo sguardo magico e letale riesce a controllare le menti. Ma il prezzo da pagare per la salvezza del mondo è troppo alto.

Anno 126, Terza Era. Androidi e umani popolano le strade di Nuova Pechino, sotto lo sguardo implacabile degli abitanti della Luna. Cinder, giovane cyborg e legittima erede al trono lunare, evade dalla prigione in cui è stata rinchiusa per partire alla volta di Parigi, alla ricerca della donna che in passato l'ha nascosta dalla malvagia Regina Levana. Il suo destino si intreccia a quello di Scarlet, giovane contadina francese costretta ad abbandonare la sua fattoria per ritrovare la nonna, scomparsa senza lasciare traccia. Insieme, con l'aiuto dell'ambiguo Wolf, esperto di combattimenti clandestini, e dell'affascinante cadetto Carswell Thorne, Scarlet e Cinder scopriranno di dover combattere un nemico comune: la Regina Levana, pronta a scatenare la guerra per indurre il principe Kai a sposarla e affermare la supremazia dei Lunari sulla Terra. Vigilata da una luna ostile e minacciosa, Scarlet, moderna Cappuccetto Rosso, dovrà attraversare una città insidiosa come il profondo del bosco, e scoprire se dietro il conturbante Wolf si nasconde un alleato... o un predatore.

E' la notte del 24 dicembre, ma il vecchio Niklas Kristmas, alias Babbo Natale, non può consegnare i regali. Ha una febbre da cavallo e una tosse spaventosa. Se uscisse al gelo - sentenzia l'elfo dottore - ci lascerebbe le penne. Così, a malincuore, l'incarico viene affidato a Luciano, il fratello minore di Niklas. I due hanno litigato anni prima, perché Luciano è un uguagliatore: per lui tutti i bambini sono uguali, e vuole portare a ciascuno lo stesso numero di doni. Mentre lo gnomo orologiaio rallenta il tempo, Luciano ed Efisio, il nano picchiatore, partono a bordo della slitta volante. Ma l'avido industriale dei giocattoli Panicus Flynch, che trama per impadronirsi del Natale, ha sguinzagliato sulle loro tracce le feroci valchirie. Ad aiutare Luciano ed Efisio saranno Maddalena e suo fratello Pietro, due bambini di nove e dodici anni. Per portare a termine la missione c'è bisogno del loro coraggio.



Nando è convinto che nella sua classe tutti abbiano un superpotere tranne lui: c'è Roberto che ha la super forza, Giorgio lo sputo a orologeria e sua cugina Alessia che può prendere fuoco come una torcia... Nessuno però vuole credergli. Finché un giorno, dopo quello che sembra un semplice controllo anti-pidocchi, Nando si risveglia in uno strano centro dove i ragazzi con superpoteri sono segregati e controllati a vista. E come gli altri, presto anche lui dovrà iniziare l'addestramento... 



Kennedy Waters vive in un mondo in cui gli spiriti uccidono, i fantasmi custodiscono segreti e i demoni, o meglio un demone che per errore lei ha liberato, camminano tra noi. E ora tocca proprio a lei, con l'aiuto della Legione - Alara, Priest, Lukas e Jared - catturare il mostro il più in fretta possibile, Per farlo, Kennedy e i suoi amici scavano nella storia della Legione e degli Illuminati, e scoprono che il mistero più grande non riguarda nessuno degli ordini segreti ma proprio la famiglia di Kennedy. Mentre l'orologio ticchetta e la vita della persona più importante per Kennedy è in pericolo, lei deve trovare una risposta alla domanda che la spaventa di più: perché lei, a differenza degli altri, non è marchiata? Il segreto è nascosto nel suo passato.

"Mi rincresce informarvi che mi sono tolta la vita. Era una decisione che meditavo da tempo e di cui mi assumo tutta la responsabilità. So che vi farà soffrire e me ne rammarico, ma sappiate che dovevo porre fine alle mie sofferenze. Voi non c'entrate niente , è stata una mia scelta. Voi non avete nessuna colpa." Questa è la lettere che Cody riceve il giorno in cui Meg, la migliore amica di sempre, si toglie la vita bevendo una bottiglia di candeggina in una squallida stanza di un motel. Cresciute insieme, Meg e Cody erano inseparabili, non esistevano segreti tra loro, o almeno questo era quello che pensava Cody. Quando però va a recuperare le cose dell'amica nella città dove un anno prima si era trasferita per andare al college, scopre che c'è tutta una parte della vita di Meg da cui lei era stata esclusa: i coinquilini, gli amici del college e Ben. Il ragazzo con la chitarra, un sorriso strafottente e tanti, troppo lati oscuri. E poi c'è un file criptato sul computer dell'amica che una volta aperto, sconvolgerà Cody: all'improvviso tutto quello che credeva di sapere su Meg sembrerà non avere più senso.

La magia esiste, ed è spaccata da una guerra millenaria. Appartenere a un fronte definisce il ruolo di ciascuno nel mondo, garantisce compagni e alleanze; ma soprattutto decide chi sono i nemici, che vanno giustiziati senza rimorso. Nathan vive in una zona grigia: figlio di una maga Bianca e dell'Oscuro più terribile mai esistito, cresce nella famiglia materna, evitato da tutti, vessato dalla sorellastra, perseguitato dal Concilio che non si fida di lui e anno dopo anno ne limita la libertà, fino a rinchiuderlo in una gabbia. La stessa guerra che divide il mondo della magia si combatte nel cuore di Nathan, in perenne bilico tra le due facce della sua anima, che davanti alla dolcezza di Annalise vorrebbe essere tutta Bianca, e invece per reagire alle angherie si fa pericolosamente Nera. Ma è difficile restare aggrappato alla tua metà Bianca quando non ti puoi fidare della tua famiglia, della ragazza di cui ti sei innamorato, e forse nemmeno di te stesso.

Il mondo sta cambiando. I capi degli Incanti Bianchi mirano a sterminare i Neri. Per contrastarli nasce un'Alleanza in cui Neri, Bianchi e Mezzo Sangue combattono fianco a fianco. Nathan viene invitato a farne parte, ma prima deve ritrovare Annalise che è prigioniera, perché liberarla gli sta più a cuore di tutto il resto. Annalise, il grande amore di Nathan, appartiene a una famiglia di Bianchi che lo odia. Nathan è convinto di potersi fidare di lei, ma ha ragione di farlo, oppure dovrebbe ascoltare i dubbi dell'amico Gabriel? Conteso tra Annalise e Gabriel, Nathan lo è anche tra la sua natura bianca e quella nera, tra il desiderio di vedere Marcus, suo padre, e il timore. L'Alleanza sarà il pretesto per ritrovare il suo temibile genitore. Scoprire quell'uomo che nella sua vita è sempre stato assente sarà la grande sfida personale di Nathan.

Sloane sa perfettamente che nessuno deve vederla piangere. La minima debolezza, o il più piccolo scatto di nervi, potrebbero costarle la vita. In un attimo si ritroverebbe internata nel Programma, la cura ideata dal governo per prevenire l'epidemia di suicidi che sta dilagando fra gli adolescenti di tutto il mondo. E una volta dentro, Sloane dovrebbe dire addio ai propri ricordi... Perché è questo che fa il Programma: ti guarisce dalla depressione, resettandoti la memoria. Annullandoti. Così, Sloane ha imparato a seppellire dentro di sé tutte le emozioni. Non vuole farsi notare, non ora che suo fratello è morto e lei è considerata un soggetto a rischio. L'unica persona che la conosce davvero è James, il ragazzo che ama più di se stessa. E stato lui ad aiutarla nei momenti difficili, lui a farle credere che ci fosse ancora speranza. Ma, quando anche James si ammala, Sloane capisce di non poter più sfuggire al Programma. E si prepara a lottare. Per difendere i propri ricordi, a qualunque costo.

Addie ha l'incredibile potere di vedere il futuro: ogni volta che si trova ad affrontare una scelta, può percepire esattamente quello che accadrà. Così, quando i suoi genitori divorziano, Addie prova a indagare il futuro, indecisa se scegliere di restare con la madre e con il ragazzo più popolare della scuola, oppure seguire il padre in un'altra città e conoscere così il nuovo amore della sua vita...



E VOI COSA VORRESTE TROVARE SOTTO L'ALBERO?




COVER LOVE #4

Buonasera a tutti letterati,
ben tornati a questa fantastica rubrica a cui ho apportato delle modifiche (non vi scriverò la trama delle singole cover) che adoro particolarmente e che è stata ideata dalla carissima Glinda Izabel di Atelier dei Libri. In questi giorni per fortuna riesco a dedicarvi del tempo e ne sono davvero, davvero contento! Tuttavia, molto probabilmente, lunedì e martedì sarò assente a causa del musical natalizio organizzato dalla mia scuola di ballo, ma tornerò mercoledì con il WWW Wednesday (dopo secoli direte)... Ma non perdiamoci in chiacchere e cominciamo subito, vi aspettano cover magnifiche!

                                                                        La scorsa classifica era:


                                                                    1. Snow like ashes
                                                            2. The island of excess love
                                                            3. Walk on earth a stranger

                                              La cover più bella secondo voi è:

                              
                                                                SNOW LIKE ASHES 



Eh sì, Snow like Ashes vi ha completamente affascinato, primo posto a parer mio meritatissimo! Al secondo posto avete fatto salire Walk on Earth a Stranger e al terzo è sceso The island of excess love. Ma ora la splendida classifica di oggi...
                                               
                                                              1. Wink Poppy Midnight

                                                                            Why? 

Questa cover è molto, molto intrigante! Ed è proprio la sua complessità che mi attrae, è la sua oscurità che mi strega, è la vivacità dei colori che mi invita ad ammirarla e a non smettere di farlo! Meravigliosa... 


                                                                      2. Heir of Fire

                                                                             Why? 

Come tutte le cover delle saga, anche questa è molto affascinante, a parer mio molto più delle altre! In particolare perchè adoro tutti i libri i cui protagonisti amano il tiro con l'arco (perchè? Boh!)... Spero piaccia anche a voi...

                                                                            3. Elegy

                                                                              Why? 

Come per le cover di Mara Dyer, anche questa in stile "acquatico" è una privilegiata nella mia lunga lista di cover da sbavo. Elegante, d'impatto, accesa: unica!

 _____________________________________________________________________________________
                                        CHE NE DITE? FATEMELO SAPERE NEI COMMENTI! 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

COMMENTA:

Grazie lettore per essere passato! Per lasciare una traccia di te, commenta e sarò lieto di risponderti!